“I’m not a chef, I’m Italian”- David Rocco


Sunday, May 1, 2016

My Path to Guardia...Il mio percorso di Guardia ...

VERSIONE ITALIANA SOTTO

Many people are always fascinated by my background. “Oh you’re an opera singer? But you’ve danced professionally and now you’re a chef?!?!” Long story short, yes. All three. But now, I don’t want to tell you the short story, I want to tell you the long story.

With Marcello Giordani 
I started performing professionally at the age of ten. By the time I got to high school, my schedule was that of an adult. Wake up at 6am. Go to school. Dance lesson. Voice lessons. Auditions.  Late night rehearsals or performances. I’d get home past midnight, do homework, get a few hours of sleep and then do it all again the next day. But I loved it. I loved performing. I loved singing and dancing and wearing pretty costumes. When I was just 18 I got my big break. I was personally invited by Marcello Giordani, the LEAD tenor of the Metropolitan Opera, to sing as a soloist at the launch of his foundation. I specifically remember reading the e-mail on my phone while sitting in Bryant Park ( in NYC)  waiting to meet my mother. When she called to tell me she was across the street, I practically ran through the cars to tell her the good news. It turned out in that same line-up for this event was David Miller of the hit group, Il Divo and one of my idols growing up, Broadway veteran, Lisa Vroman. To say I was intimidated was an understatement. But I did what I always did. I got up and sang my heart out. Shortly after that, I began lessons with a top voice coach in NYC, who was the coach of Lisa Vroman and many Met artists and who had seen me in the concert. Through that coach, I ended up participating in an Opera Festival on the beautiful island of Ischia, just off the coast of Naples.

This was my first trip to Italy and I could not have been more excited. Through that trip, I gained something I wasn’t originally looking for; a new sense of pride in all things Italian. Suddenly the rest of the world looked different to me.  I came home after three weeks a changed person. Something had clicked. I felt a new passion in everything I saw and somehow wanted to find a way to bring that passion into everyday life, but how?

I returned to my routine in NYC but something wasn’t right. Not only was I different, but I started to realize opera no longer suited me. Opera no longer seemed fun. I didn’t like that I had to dress down for auditions. After all, I’m an artist and the way I dress is just a further extension of who I am. It just started to feel too restrictive for my personality and once you lose passion, what’s the point?

In Ischia, Summer of 2011
A friend told me she was starting an opera/burlesque troupe and asked if I would want to join. I didn’t even need to think about it. I had been dancing since I was five and the chance to combine burlesque and opera just seemed like the perfect fit for me. Finally, I could get away with wearing crazy clothing AND singing. This was my opportunity to get back to performing with passion.

As I started performing more in Burlesque, the opera suddenly took a back seat. After all, burlesque was really a way to express myself through movement and sound. This was the performing that I grew to love. I finally felt that “passion” coming into my everyday life. And in the back of my mind, was always Italy.

When my Burlesque Troupe was featured 
in Time Out New York
Though Ischia was a memory from a year earlier, it was there. The culture, the beauty, the history, the architecture, the people, the food, everything. Those three weeks in Ischia changed me. I had always taken great pride in my Italian ancestry, but somehow being in Italy just made my pride stronger. I had always loved cooking, but the food in Italy was a completely new experience and that love for food just blossomed. Now, I turned every meal into a full experience. Even if it was just making myself eggs for breakfast, I looked for ways to bring art and creativity onto the plate. Not only could you see the passion, but you could taste it. As I got more involved in everything Italian, I launched this blog, La Cucina della Prima Donna. This was an outlet for me to talk about my love for all things Italian. As I got more involved in the culinary industry, burlesque was something I did in the evening and opera was no longer in the picture. I wanted to figure out a way to take everything to the next level. 

One of the dishes I made in Florence

In the fall of 2013 I decided to go to culinary school in Florence. I wanted to garner some basic techniques of Italian cooking. By this point, I had won numerous recipe contests and had recipes published in cookbooks and magazines, but I wanted to do more and decided to do that in a way that felt completely natural to me…through performance.

Cooking at the James Beard House in NYC
In January of 2014 I launched “Magic & Pasta Events.” After being in Rome in December of 2013, I read a quote in a pizzeria, “Life is a combination of magic and pasta”- Federico Fellini. That’s when it clicked. Fellini had it right. I wanted my life to be a perfect combination of magic and food. This was the way of bringing passion into everyday life…..through magic and pasta (and other foods.) I had the idea of running a secret supper club where cooking was an open experience. I would use an open dining/kitchen space so that guests could see the “magic” behind my creations in the kitchen. Guests could watch and even participate. These would be public events so anyone was welcome and what made these events more “experimental” was that most of the guests would not know each other, but would be seated together at communal tables and therefore, encouraged to interact with each other (After just a little over a year, in March 2015, my supper club ended up on NewYork.com’s 8 Best Supper Clubs in New York, right up there with Gabriele Corcos, of the hit Cooking Channel Show, Extra Virgin.)

Fast forward to May 2014. I was set to go to Florence in the fall and begin my search for an apartment. That’s right. I had decided I would move to Florence. After all, I already had a lot of friends and connections there and I loved it, so where better to begin my life full time in Italy? We were also considering looking for a small house in Le Marche, Puglia or Sala Consilina (where my great grandfather was born). But one day, my mom was watching an episode of House Hunters International and this particular episode took place in Guardia Sanframondi (featuring the lovely artist, Clare Galloway.) My mom thought it seemed like an interesting place and suggested we go to see it. We changed a lot of our plans so that we could add a week in Guardia. We would go to Guardia first to look for a house and then I would head to Florence for two months to do some work and apartment hunt. We arrived in Guardia in October 2014 and I instantly fell in love, but in the six days we were there, I did not find my dream house. When I got to Florence, I immediately missed Guardia. I felt that Guardia was somehow part of my path and now I could not picture myself living anywhere but there. There were so many coincidences that made me think that Guardia was supposed to be where I ended up. The biggest of which, my grandfather was born just two hours away from Guardia in Sala Consilina and the man who ended up selling us our house; his grandfather was born in Sala Consilina as well. To me, being in a town so close to where my family came from was a very special feeling. My plan was always to relocate to Italy, but I never dreamed I would end up being this close to where it all began for my family.

On my balcony in Guardia


In Sala Consilina, Summer 2015 
We are responsible for our own decisions but I do believe that our path has been chosen for us, even if we don’t know it yet. Had I not decided to perform in an opera festival in Ischia in the summer of 2011, I might have never gotten over my fear of flying and gotten on that plane and come to Italy. Had I not come to Italy, I might not have reignited the flame for all things Italian. Had I not gone to cooking school in Florence, I might not have decided to open “Magic & Pasta Events.” Had I not lived in Florence briefly, I might have never decided to relocate to Italy permanently. Had my mom not watched House Hunters International, I might not have added Guardia to my itinerary. Had I not come to Guardia, I would most likely be living in Florence right now. And had I not come to Guardia, then I wouldn’t be here typing right now, with the sun shining through my balcony door and with my path full of beautiful, glowing opportunities…

VERSIONE ITALIANA

Molte persone sono sempre affascinati da mio background. "Oh, sei un cantante d'opera? Ma hai ballato professionalmente e ora sei un cuoco?!?! "Per farla breve, sì. Tutti e tre. Ma ora, non voglio raccontarvi la storia breve, voglio dire la lunga storia.

Con Marcello Giordani
 dopo il nostro concerto
Ho iniziato a svolgere professionalmente all'età di dieci. Con il tempo ho avuto
modo di liceo, il mio programma era quello di un adulto. Svegliati alle 6 del mattino. Andare a scuola. lezione di danza. lezioni di canto. Audizioni. Tarda notte prove o spettacoli. Sarei a casa dopo la mezzanotte, fare i compiti, ottenere un paio d'ore di sonno e poi fare tutto di nuovo il giorno successivo. Ma mi è piaciuto. Ho amato l'esecuzione. Ho amato cantare e ballare e indossare bei costumi. Quando avevo appena 18 ho avuto la mia grande occasione. Sono stato invitato personalmente da Marcello Giordani, il primo tenore del Metropolitan Opera, a cantare come solista in occasione del lancio della sua fondazione. In particolare mi ricordo di aver letto l'e-mail sul mio cellulare mentre era seduto in Bryant Park (a New York) in attesa di incontrare mia madre. Quando ha chiamato per dirmi che era dall'altra parte della strada, ho praticamente fatto funzionare attraverso le auto di dirle la buona notizia. Si è scoperto in quella stessa line-up di questo evento è stato David Miller del gruppo di successo, Il Divo e uno dei miei idoli crescere, Broadway veterano, Lisa Vroman. Per dire che sono stato intimidito era un eufemismo. Ma ho fatto quello che ho sempre fatto. Mi alzai e cantato il mio cuore. Poco dopo, ho iniziato le lezioni con un allenatore voce superiore a New York, che è stato l'allenatore di Lisa Vroman e molti artisti Met e che aveva visto in concerto. Attraverso che l'allenatore, ho finito per partecipare ad un Festival Opera sulla bellissima isola di Ischia, al largo della costa di Napoli.


Questo è stato il mio primo viaggio in Italia e non avrebbe potuto essere più eccitato. Attraverso quel viaggio, ho guadagnato qualcosa che non è stato originariamente cercando; un nuovo senso di orgoglio in tutte le cose italiane. Improvvisamente il resto del mondo sembrava diverso da me. Sono tornato a casa dopo tre settimane una persona cambiata. Qualcosa era fatto clic. Ho sentito una nuova passione in tutto quello che ho visto e in qualche modo voluto trovare un modo per portare questa passione nella vita di ogni giorno, ma come?

Sono tornato alla mia routine a New York, ma qualcosa non andava. Non solo ero diverso, ma ho iniziato a capire l'opera non è più adatto a me. Opera non sembrava più divertente. Non mi piace che ho dovuto vestire giù per le audizioni. Dopo tutto, io sono un artista e il mio modo di vestire è solo un'ulteriore estensione di ciò che sono. E 'appena iniziato a sentire troppo restrittivo per la mia personalità e una volta si perde la passione, qual è il punto?

Ad Ischia, Estate 2011
Un amico mi ha detto che stava iniziando un'opera / burlesque troupe e ha chiesto se vorrei aderire. Non ho nemmeno bisogno di pensarci. Avevo ballato da quando avevo cinque anni e la possibilità di combinare burlesque e opera sembrava solo la misura perfetta per me. Infine, ho potuto ottenere via con indossare abiti folli e cantare. Questa era la mia occasione per tornare a suonare con passione.
Come ho iniziato l'esecuzione di più in Burlesque, l'opera d'improvviso ha preso un sedile posteriore. Dopo tutto, il burlesque è stato davvero un modo per esprimere me stesso attraverso il movimento e il suono. Questo è stato il performante che sono cresciuto ad amare. Alla fine ho sentito che "la passione" venire nella mia vita di tutti i giorni. E nella parte posteriore della mia mente, era sempre l'Italia.

Quando il mio Burlesque Troupe è stato descritto
 in Time Out New York
Anche se Ischia era un ricordo da un anno prima, era lì. La cultura, la bellezza, la storia, l'architettura, la gente, il cibo, tutto. Quelle tre settimane a Ischia mi ha cambiato. Avevo sempre avuto l'orgoglio di mia origini italiane, ma in qualche modo essere in Italia appena fatto il mio orgoglio più forte. Avevo sempre amato cucinare, ma il cibo in Italia è stata un'esperienza completamente nuova e che l'amore per il cibo appena sbocciato. Ora, ho girato ogni pasto in un'esperienza completa. Anche se era solo farmi uova per la colazione, ho cercato modi per portare l'arte e la creatività nel piatto. Non solo si poteva vedere la passione, ma si poteva assaggiare. Come ho avuto più coinvolto in tutto quello italiano, ho lanciato questo blog, La Cucina della Prima Donna. Questo è stato uno sbocco per me parlare del mio amore per tutte le cose italiane. Come ho avuto più coinvolti nel settore culinario, burlesque era qualcosa che ho fatto la sera e l'opera non è più nella dell'immagine erano. Volevo trovare un modo per prendere tutto al livello successivo.

Uno dei piatti che ho creato a Firenze
Nell'autunno del 2013 ho deciso di andare a scuola di cucina a Firenze. Ho voluto raccogliere alcune tecniche di base della cucina italiana. A questo punto, avevo vinto numerosi concorsi di ricette e aveva ricette pubblicate nei libri di cucina e riviste, ma ho voluto fare di più e ha deciso di farlo in un modo che si sentiva completamente naturale per me ... attraverso la performance.

Ospitare un evento veneziano "Magic & Pasta"
Nel gennaio del 2014 ho lanciato " Magia & Pasta Eventi." Dopo essere stato a Roma nel dicembre del 2013, ho letto una citazione in una pizzeria, "La vita è una combinazione di magia e pasta" - Federico Fellini. Questo è quando si fa clic. Fellini aveva ragione. Volevo che la mia vita per essere una perfetta combinazione di magia e cibo. Questo era il modo di portare la passione nella vita di tutti i giorni ... magia ..through e pasta (e altri alimenti.) Ho avuto l'idea di gestire un club di cena segreta dove la cucina è stata un'esperienza aperta. Vorrei usare una sala da pranzo / cucina aperta in modo che gli ospiti potessero vedere la "magia" dietro le mie creazioni in cucina. Gli ospiti possono guardare e persino partecipare. Questi sarebbero gli eventi pubblici in modo che chiunque è stato il benvenuto e ciò che ha reso questi eventi più "sperimentale" è stato che la maggior parte degli ospiti non avrebbero conoscersi, ma sarebbero seduti insieme in tavoli comuni e quindi, incoraggiati ad interagire con l'altro (Dopo appena poco più di un anno nel mese di marzo 2015, il mio supper club finì su 8 supper migliori club di NewYork.com a New York, proprio lì con Gabriele Corcos, del colpo di cottura Canale Show, Olio Extra Vergine.)

Cottura al James Beard House di New York
Fast forward al maggio 2014. I è stato impostato per andare a Firenze in autunno e iniziare la mia ricerca di un appartamento. Giusto. Avevo deciso avrei trasferirsi a Firenze. Dopo tutto, ho già avuto un sacco di amici e connessioni lì e mi è piaciuto, così quale posto migliore per iniziare la mia vita a tempo pieno in Italia? Siamo stati anche prendendo in considerazione alla ricerca di una piccola casa nelle Marche, Puglia e Sala Consilina (dove il mio bisnonno è nato). Ma un giorno, la mia mamma stava guardando un episodio di House Hunters International e questo particolare episodio ha avuto luogo a Guardia Sanframondi (con la bella artista, Clare Galloway.) Mia madre ha pensato che sembrava un posto interessante e ha suggerito che andiamo a vederlo. Abbiamo cambiato un sacco di nostri piani in modo da poter aggiungere una settimana a Guardia. Andavamo a Guardia primo a cercare una casa e poi vorrei andare a Firenze per due mesi di tempo per fare un po 'di lavoro e caccia appartamento. Siamo arrivati ​​a Guardia nel mese di ottobre 2014 e ho subito innamorati, ma nei sei giorni che eravamo lì, non ho trovato la mia casa da sogno. Quando sono arrivato a Firenze, ho subito perso Guardia. Sentivo che Guardia era in qualche modo parte del mio percorso e ora non ho potuto immaginare me stesso vivere ovunque ma lì. C'erano così tante coincidenze che mi hanno fatto pensare che Guardia doveva essere dove sono finito. Il più grande dei quali, mio ​​nonno è nato solo due ore di distanza da Guardia a Sala Consilina e l'uomo che ha finito per noi vendere la nostra casa; suo nonno è nato a Sala Consilina pure. Per me, essere in una città così vicino a dove la mia famiglia proveniva da era una sensazione molto speciale. Il mio piano era sempre a trasferirsi in Italia, ma non ho mai sognato che finirebbe per essere così vicino a dove tutto ha avuto inizio per la mia famiglia. 

Sul mio balcone a Guardia

Di fronte alla casa dove il mio bisnonno e nato
Sala Consilina, Estate 2015
Noi siamo responsabili delle nostre decisioni, ma credo che il nostro percorso è stato scelto per noi, anche se non sappiamo ancora. Se non avessi deciso di esibirsi in un festival dell'opera a Ischia nell'estate del 2011, ho potuto mai ottenuto sopra la mia paura di volare e ottenuto su quel piano e venire in Italia. Se non avessi venire in Italia, forse non avrei riacceso la fiamma per tutte le cose italiane. Io non ero andato a scuola di cucina a Firenze, forse non avrei deciso di aprire "Magic & Pasta Events." Se non avessi vissuto a Firenze per breve tempo, avrei potuto mai deciso di trasferirsi in Italia in modo permanente. Era mia mamma non guardati Hunters International House, che potrebbero non hanno aggiunto Guardia al mio itinerario. Non era venuto a Guardia, sarei molto probabilmente vive a Firenze al momento. E se non vengo a Guardia, allora io non sarei qui a digitare in questo momento, con il sole che splende attraverso la mia porta del balcone e con il mio percorso pieno di belle, opportunità incandescente ...


.

Monday, April 25, 2016

Spring has arrived and with that, a new chapter...La primavera è arrivata e con questo, un nuovo capitolo ...




Versione Italiana Sotto 

Hello all! I realize it has been a long time since I have posted an update and finally, after a very hectic few months, I'm back. By back on track, I mean to say, I remembered what my purpose is here and I want to make sure not to lose sight of that. 

Since getting back to Guardia at the end of February, I have been working two jobs. I have been busy almost all the time, with not much time for anything else. Not a lot of time for my family, my friends, my partner, yoga, mindless walks and most importantly, my dream. As some of you may recall from my recent Indiegogo Campaign, my goal here in Guardia is to open a restaurant in my cantina. My plan however is to turn the space into much more than a typical “restaurant.” I want it be a space for the community, complete with artist showcases, cooking classes, open mic nights, women only events, poetry slams, special gatherings for the Military, etc. The whole purpose of my Indiegogo Campaign was to gain some “publicity” for my plans, as opposed to raising the whole amount needed for the project; this was one of the many reasons I constantly said just to share, comment, like or even donate only one dollar. I wanted people to have a clear idea of my plans and see what my vision was. That is my goal here and having been so consumed by my other jobs and little drama here and there, it was easy to lose sight of that and of what first brought me to Guardia.


I still remember when I arrived here; looking at the beautiful view with a completely clear mind. Whenever I glance out and see the curve of the mountains or the glimmer in the valley, I make sure to really soak it in and not take it for granted. That is how I always want to look at this beauty and not lose that “childlike” sight, that wonderful feeling you have of looking at something for the first time and being in complete awe. The beauty, the tranquility, the welcoming people, the feeling of community and family, the proximity to where my great grandfather was born; this is why I first came to Guardia and this is what will keep me here. I am very grateful to the two people who got me back on track and who both reminded me not lose sight of my dream.

With that in mind, I will now be starting a project which is the first step towards my goal of opening the restaurant in my cantina. My long term project will still take some time, but, I would rather take that time and do things properly so that when it is realized, it is realized in the truest and most beautiful form. I have never wanted to rush it into my plans, but would rather take my time to really think every little detail through, so that when it is up and running in real life, what I see will be exactly what I have been picturing in my mind since I first stepped foot into my cantina a year and a half ago. And I know when it is realized, it will have been well worth the wait…

VERSIONE ITALIANA 

Ciao a tutti! lo so è passato molto tempo da quando ho postato un qualche news ma alla fine, dopo un paio di mesi frenetici, sono di nuovo qui. Di nuovo in pista, voglio dire, mi è tornanto in mente qual è il mio obiettivo qui e voglio essere sicura di non perderlo di vista.

Da quando sono tornata a Guardia a fine febbraio, sono stata impegnata con 2 lavori. Questo mi ha occupata quasi tutto il tempo, senza spazio per fare altro. Non abbastanza tempo per la mia famiglia, i miei amici, il mio partner, lo yoga, passeggiate spensierate e soprattutto, per sognare. Come alcuni di voi si ricorderanno dalla mia recente campagna Indiegogo, il mio obiettivo qui a Guardia è quello di aprire un ristorante nella mia cantina. La mia idea però è quella di trasformare questo spazio in molto più di un tipico "ristorante". Voglio che sia uno spazio aperto alla comunità, per le mostre di artisti, corsi di cucina, open-mic notturni, serate al femminile, contest poetici, incontri commemorativi per i militari, ecc. Lo scopo della mia campagna Indiegogo è stato quello di fare po' di "pubblicità" ai miei progetti e non di tirare raccimolare i soldi per il progetto stesso; questo è stato uno dei motivi principali per il quale ho sempre detto condividete, commentate, o semplicemente donate un dollaro. Volevo dare una chiara idea dei miei progetti alla gente e vedere mostrargli la mia visione delle cose. Questo è l'obbiettivo per cui sono qui ed essendo stata indaffarata nei miei altri lavori e qualche piccola opera teatrale qua e là, era molto facile che io lo perdessi di vista e perdessi di vista cosa mi ha portata a Guardia. 



Ricordo ancora quando sono arrivata qui; guardando il panorama con la mente libera. Ogni volta che guardo fuori e vedo le curve delle montagne o il bagliore nella valle, faccio in modo di immergermici dentro senza dare nulla per scontato. Per questo ho sempre voglia di guardare questa meraviglia e di non perdere questa senzazione vista come negli occhi di un bambino, quella meravigliosa sensazione che si ha nel guardare qualcosa per la prima volta e di esserene completamente assuefatti. La bellezza, la tranquillità, la gente accogliente, il senso di comunità e la famiglia, la vicinanza a dove il mio bisnonno è nato; questo è il motivo per cui sono venuta a Guardia e questo è ciò che mi tiene qui. Sono molto grata alle due persone che mi hanno fatto tornare in me e che mi hanno ricordato di non perdere di vista i miei sogni.


Con queste idee nella  mia mente, ora sto iniziando un progetto che è il primo passo verso il mio obiettivo verso l'apertura del ristorante nella mia cantina. Il mio progetto a lungo termine mi prenderà ancora un po' tempo, poichè preferisco spendere il tempo necessario per fare le cose nel modo giusto, affinchè, quando sarà pronto, verrà fuori nella sua vera forma e nella sua forma migliore. Non ho mai voluto accelleare in miei progetti, piuttosto preferisco prendermi il tempo per pensare davvero a ogni piccolo dettaglio, in modo che quando sarà pronto realmente, ciò che vedrò davanti a me sarà esattamente quello che ho immaginato nella mia mente la prima volta, quando ho messo piede nella mia cantina un anno e mezzo fa. E so che quando sarà pronta, sarà valsa la pena aspettare ...

Thursday, January 21, 2016

What's on the menu? Che cosa c'è sul menu?

As many of you know, I recently launched an Indiegogo Campaign to help turn my dream of owning a restaurant into a reality. My plan is to transform my ancient cantina here in the South of Italy into a unique and creative space where all are welcome. Of course, it all starts with the food. So why not give you a little sneak peek into what you can expect from me?

Come molti di voi sanno, ho recentemente lanciato una campagna Indiegogo per aiutare a trasformare il mio sogno di possedere un ristorante in una realtà. Il mio piano è quello di trasformare la mia antica cantina qui nel Sud d'Italia, in uno spazio unico e creativo, dove tutti sono i benvenuti. Ovviamente, tutto inizia con il cibo. Allora perché non dare un po 'di sbirciata in quello che si può aspettare da me?

Brandy Zucca Zuppa "Sundae" con miele panna montana, parmigiana timo shortbread e piccante pignoli brittle 

Brandy Pumpkin Soup "Sundae" with honey whipped cream, parmgiana thyme shortbread & spicy pignoli brittle


Deconstructed Caprese Salad with parmigiana mousse, candied baby tomatoes & pesto gelee

Insalata Cparese deconstruito con parmgiana mousse, canditi bambino pomodori e pesto gelee

Carota Gnocchi di Ricotta con burro marrone, noci & salvia
Carrot Gnocchi with brown butter, walnuts & sage

Crostini con ricotta, rosmarin arrosoto pistacchio polvere e miele di castagno
Crostini with ricotta, rosemary roasted pistachio dust and chesnut honey

Cioccolato Fondente Nocciola Espresso Biscotti con sale marino
Chocolate Fondente Hazelnut Espresso Cookies with sea salt

Barbabietola Gnocchi con barbabietola verdi pesto
Beet Greens Gnocchi with beet greens pesto

Sedano Radice Frittelle con basilico sriracha aioli
Celery Root Frittelle with basil sriracha aioli

Maple Birra Torta con caramello salato e un pancetta arachidi birra croccante
Maple Beer Cake with salted caramel and bacon peanut beer brittle

Ravioli con Carne Stock Gelatina su zucchini crema, carota petali e croccante prezzemolo
Ravioli with Meat Stock Gelatin over zucchini cream, carrot petals and crispy parsley

Bistecca invacchiata con una riduzione di madeira balsamico, ricotta souffle & pomodoro sorbetto
Grilled Aged Steak with a medeira balsamic reduction, ricotta souffle and tomato sorbet

Bourbon Chipotle Maiale con mais torte e cavolini di Bruxelles Chips
Bourbon Chiptole Pork Tenderloin with corn cakes and Brussels sprouts chips

Fried Pizzettes con aleppo cipolla jam e croccante di prosciutto
Fried Pizzettes with aleppo onion jam and crispy prosciutto

Ciambelle lievito con caramello salato e bacon croccante pecan crumble
Yeast Doughnuts with salted caramel and crispy bacon pecan crumble 


Wednesday, January 20, 2016

A New Year, An Indiegogo Launch and A New Restaurant (Un nuovo anno, Un Lancio Indiegogo e Un Nuovo Ristorante)

VERSIONE ITALIANA SOTTO




As many of you know, I have recently relocated part time (for now) to a small town in the south of Italy called Guardia Sanframondi. I've written about my wonderful experience on a few separate posts on my blog. You can view them here. 

I am now ready to take the next step in this exciting chapter for my new life here in Italy and begin work on my biggest project yet...my restaurant. That's right, I plan on opening a restaurant in my ancient cantina in Guardia. This will not happen overnight and not without a little help; that's where you come in. I have launched an Indiegogo Campaign to help turn my dream into a reality. Every amount helps, even a dollar can go a long way. If you can't contribute financially, even just sharing this on social media or sending an e-mail to your friends can help this campaign grow in more ways than you can imagine.

Everyone has a dream. Please take a look at my Indiegogo Campaign and be part of mine.

Please take a look at our press and reviews and see what people are saying about Magic & Pasta Events!! 




VERSIONE ITALIANA

Come molti di voi sanno, ho recentemente trasferito a tempo parziale (per ora) di una piccola città nel sud d'Italia chiamato Guardia Sanframondi. Ho scritto circa la mia esperienza meravigliosa su alcuni post separato sul mio blog. È possibile visualizzare a La Cucina della Prima Donna.

Ora sono molto eccitato e pronto a fare il passo successivo in questo capitolo emozionante per la mia nuova vita qui in Italia e iniziare a lavorare sul mio progetto più grande ancora ... il mio ristorante. Proprio così, ho intenzione di aprire un ristorante nella mia antica cantina qui a Guardia. Questo non accadrà durante la notte e senza un piccolo aiuto, che è dove si arriva in. Ho lanciato una Campagna Indiegogo per aiutare a trasformare il mio sogno in realtà. Ogni quantità aiuta, anche un dollaro può andare un lungo cammino. Se non è possibile contribuire finanziariamente, anche solo la condivisione di questo sui social media o inviando una e-mail ai tuoi amici possono aiutare questa campagna crescere in più modi di quanto si possa immaginare.

Tutti hanno un sogno. Si prega di dare un'occhiata al mio Campagna Indiegogo e di essere parte della mia.

Si prega di prendere un sacco presso la nostra stampa e recensioni per vedere ciò che si dice su di Magic & Pasta Eventi!



Wednesday, January 13, 2016

My Next Chapter Here in Italy (Il mio capitolo seguente ecco in Italia)


VERSIONE ITALIANA SOTTO

As many of you know, I have recently relocated part time (for now) to a small town in the south of Italy called Guardia Sanframondi. I've written about my wonderful experience on a few separate posts here at La Cucina della Prima Donna.

I am now very excited and ready to take the next step in this exciting new chapter for my new life here in Italy...and begin work on my biggest project yet. With that in mind, next week I will be launching an Indiegogo Campaign. Every amount helps, even a dollar can go a long way. If you can’t contribute financially, even just sharing this on social media or sending an e-mail to your friends can help this campaign grow in more ways than you can imagine.



Everyone has a dream and I’m inviting you to be part of mine.
You can look for updates on Facebook (Magic & Pasta, La Cucina della Prima Donna) as well as our official Magic & Pasta Site.


VERSIONE ITALIANA

Come molti di
voi sanno, ho recentemente trasferito a tempo parziale (per ora) di una piccola città nel sud d'Italia chiamato Guardia Sanframondi. Ho scritto circa la mia esperienza meravigliosa su alcuni post separato qui a La Cucina della Prima Donna.

Ora sono molto eccitato e pronto a fare il passo successivo in questo nuovo ed entusiasmante capitolo della mia nuova vita qui in Italia ... e iniziare a lavorare sul mio progetto più grande ancora. Con questo in mente, la prossima settimana lancerà una campagna Indiegogo. Ogni quantità aiuta, anche un dollaro può andare un lungo cammino. Se non è possibile contribuire finanziariamente, anche solo la condivisione di questo
sui social media o inviando una e-mail ai tuoi amici possono aiutare questa campagna crescere in più modi di quanto si possa immaginare.

Ognuno ha un sogno e sto invitando a far parte della mia.

È possibile cercare gli aggiornamenti su Facebook (Magic
&Pasta, La Cucina della Prima Donna), così come il nostro Magico & Pasta sito ufficiale.
 

Thursday, December 17, 2015

Un anno fa, oggi la mia vita è cambiata ...


(English Version Below)

 
Un anno fa, oggi ho preso la decisione di comprare la mia casa qui a Guardia Sanframondi. Solo poche persone sapevano, ho aspettato circa un mese per fare il grande annuncio. Ma oggi era il giorno sono stati firmati i contatti, le mani tremavano e molte lacrime scorrevano per me. E 'stata una decisione importante, non sono entrato alla leggera. Ero stato a Guardia nel mese di ottobre del 2014 per 6 giorni a cercare la mia casa, ma ha lasciato a mani vuote. Mi è stato tutto prenotato e pronto ad andare a Firenze per un mese e mezzo per diversi progetti su cui stavo lavorando, ma quando sono arrivato a Firenze, ho sentito qualcosa mancava. Ho capito che dovevo tornare a Guardia e trovare la mia casa da sogno. Così, ho tagliato il mio viaggio a Firenze a breve e tornai a Guardia nel mese di dicembre per altre tre settimane per trovare casa mia. Dopo aver visto casa dopo casa, probabilmente almeno trenta, ho visto la mia casa e sapevo che era per me. La cantina e cortile sono ciò che veramente mi ha venduto. Ho visto così tanto potenziale lì per il futuro.

Ora sto felicemente vivo in questa casa. Ho avuto così belli, esperienze magiche e fatto amicizia che ho veramente a cuore, condiviso questi momenti speciali e sviluppato rapporti con le persone che mi sento come se avessi conosco da anni e ho imparato ad amare. Guardia è così speciale e non è solo la bellezza, ma è la gente. E 'l'autenticità. È reale. Quindi grazie per avermi accolto nella vostra comunità.
 
 
 



One year ago today I made the decision to buy my house here in Guardia Sanframondi. Only a few people knew about it, I waited around a month to make the big announcement. But today was the day the contacts were signed, hands were shook and many tears flowed for me. It was a big decision, one I did not enter lightly. I had been in Guardia in October of 2014 for 6 days to look for my house, but left empty handed. I was all booked and ready to go to Florence for a month and half for several projects I was working on, but when I arrived in Florence I felt something was missing. I knew I had to go back to Guardia and find my dream house. So, I cut my trip to Florence short and returned to Guardia in December for another three weeks to find my house. After seeing house after house, probably at least thirty, I saw my house and I knew it was for me. The cantina and backyard are what really sold me. I saw so much potential there for the future.

I am now happily living in this house. I've had such beautiful, magical experiences and made friends that I truly cherish, shared such special moments and developed relationships with people that I feel like I've known for years and I've come to love. Guardia is so special and it is not just the beauty, but it's the people. It’s the authenticity. It’s real. So thank you for welcoming me into your community. 



 
 

Wednesday, December 2, 2015

Tornando alle mie radici....

English Version Below

Dopo appena un mese e mezzo a New York, ora sono tornato nella mia nuova casa della bella Guardia Sanframondi. Fin dall'inizio, quando ho detto ai miei amici torna negli Stati Uniti, che mi muovevo qui, la prima domanda è stata: "Perché?" Beh, ti dirò. E 'una lunga storia, ma cercherò di essere breve.

Quattro anni fa, quando sono arrivato in Italia, ho capito che volevo continuare a venire e, infine stabilirsi qui. Dopo tutto, questo è dove la mia famiglia è originaria. Questo è dove il mio sangue è. Il mio cuore. La mia anima appartiene in Italia. Ma io non sapevo dove in Italia. Sentivo che c'era un posto perfetto per me, ma io non avevo ancora trovato. La mia prima intenzione era quella di stabilirsi a Firenze, ma dopo essere venuto a Guardia, mi sono reso conto che stavo cercando un cambiamento molto drastico e Guardia era che il cambiamento. Sono cresciuto ascoltando mia madre mi raccontare storie della sua infanzia e crescere a Williamsburg, Brooklyn, dove così molti dei residenti erano italiani. Era una comunità sicura, tutti si conoscevano, bambini potevano giocare in strada e sapere che la mamma di qualcuno o nonna stava guardando fuori per loro. Questo è quello che volevo e ho davvero sentito che potrei avere quella sensazione di fiducia, la sicurezza e la comunità di Guardia. Quello che non sapevo, però, era solo quanto vicino Guardia è stato quello di dove è nato mio bisnonno.

Giusto. Il mio bisnonno è nato a Sala Consilina, a due ore di distanza da Guardia. Mi sentivo come se questo fosse il modo di Destino di dirmi ancora di più in modo che Guardia era il posto per me. Questa era la mia nuova casa, perché in un certo senso, era come la mia famiglia non ha mai lasciato. Mi è stato concepito per essere qui.

L'estate scorsa, mia madre e sono andato con un amico a Sala Consilina e sono stati effettivamente in grado di ottenere una copia del certificato di nascita del mio bisnonno. E 'stata un'esperienza molto emozionante e commovente per noi, uno che non dimenticherò mai. In realtà, abbiamo anche visitato la casa dove è nato. Qui siamo stati, in piedi nella città dove le radici della mia famiglia sono. E 'stato ancora più speciale dal momento che ora vivo a sole due ore di distanza.

Credo che il destino mi ha portato qui per un motivo. Torna al punto in cui la mia famiglia è originaria. Torna a dove posso essere parte di quel grande bella comunità italiana. Torna a dove dovrei essere. Ritorno a casa.
 
Inglese version ..
Coming back to my roots…
 
After just a month and a half in NYC, I am now back in my new home of beautiful Guardia Sanframondi. From the beginning, when I told my friends back in the states that I was moving here, the first question was “why?” Well, I’ll tell you. It’s a long story, but I’ll try to keep it brief.
Four years ago when I first came to Italy, I knew I wanted to keep coming and eventually settle here. After all, this is where my family is from. This is where my blood is. My heart. My soul belongs to Italy. But I didn’t know where in Italy. I felt there was a perfect place for me, but I just hadn’t found it yet. My first intention was to settle in Florence, but after coming to Guardia, I realized I was looking for a very drastic change and Guardia was that change. I grew up listening to my mother tell me stories about her childhood and growing up in Williamsburg, Brooklyn, where so many of the residents were Italians. It was a safe community, everybody knew each other, kids could play on the streets and know that someone’s mama or nonna was looking out for them. That’s what I wanted and I really felt I could have that feeling of trust, safety and community in Guardia. What I didn’t know though, was just how close Guardia was to where my great grandfather was born.
That’s right. My great grandfather was born in Sala Consilina, just two hours away from Guardia. I felt like this was Fate’s way of telling me even more so that Guardia was the place for me. This was my new home, because in a sense, it was like my family never left.  I was meant to be here.
This past summer, my mother and I went with a friend to Sala Consilina and were actually able to get a copy of my great grandfather’s birth certificate. It was a very emotional and moving experience for us, one that I will never forget. In fact, we even visited the house where he was born. Here we were, standing in the town where my family’s roots are. It was even more special since I now live just two hours away.
I believe fate brought me here for a reason. Back to where my family is from. Back to where I can be part of that big beautiful Italian community. Back to where I am supposed to be. Back home.